Del presente articolo è autore o curatore il dott. Rocco Panuccio, cultore di storia locale ed esperto in beni storico-artistici e culturali. Ogni riproduzione, anche parziale (citazione diretta), è vietata senza espressa autorizzazione ed ogni utilizzo di notizie (citazione indiretta) senza citarne la fonte costituisce condotta sleale e grave disonestà intellettuale.

La chiesa di San Giuseppe è parte di quello che fu il convento dei padri Crociferi intitolato a Maria Ss. Annunziata. Un restauro avvenuto alla fine degli anni ’90 del XX secolo ha riportato alla luce le linee architettoniche originarie costituite da quattro finestrelle ovali e da colonne e volute tutte in mattoni. Tra le opere, l’Altare maggiore settecentesco in marmo bianco che presenta, come decorazione del paliotto, lo stemma in alto rilevo dei padri Crociferi; la Mensa Eucaristica in tufo, che presenta, sulla faccia principale, la scena dell’Annunciazione dell’Arcangelo Gabriele a Maria e, infine, molto bella è la statua in cartapesta raffigurante San Giuseppe, attuale Titolare della chiesa, realizzata dal Canonico scillese Ingegneri nel 1750.

Origini
Storia Recente
Struttura Attuale
Santi Venerati
Opere Custodite
Curiosità

Galleria

Filtro titolo     Mostra # 
# Titolo articolo Autore Visite