Traduttore
Vita della Comunità
368_1067841855711_1215996109_30199654_1844_n.jpg
Accedi



mod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_counter
mod_vvisit_counterToday29
mod_vvisit_counterYesterday0
mod_vvisit_counterThis week29
mod_vvisit_counterLast week0
mod_vvisit_counterThis month29
mod_vvisit_counterLast month0
mod_vvisit_counterAll days500937

Chi siamo AC

Presidente-Consiglio parrocchiale di AC

Nel corso dell'assemblea elettiva del 12 ottobre 2010 è stato nominato il nuovo presidente ed eletto  il consiglio parrocchiale di Azione Cattolica, che sarà così costituito:

Presidente parrocchiale

Lucrezia Laganà

 

Consiglio parrocchiale

ACR

Caterina Bova

Vittoria Bellantoni

 

Settore giovani

Giusy Nuri

Eliana Perina

 

Settore Adulti

Adolfo Galletta

Domenico Pirrotta

 

Segreteria

Barbara Bombara

Ultimo aggiornamento ( Martedì 26 Ottobre 2010 10:51 )

 

L'Associazione

 

 

logo

"Ciò che lascia un'impronta nella vita delle persone è il clima in cui sono cresciute; i valori che hanno respirato; le esperienze in cui sono state coinvolte.

C'è, accanto ad un'azione formativa intenzionale e strutturata, un'incisiva azione formativa che passa attraverso la vita, le sue relazioni, le sue priorità, le sue provocazioni.

La vita associativa ha a disposizione importanti risorse formative: oltre l'ideale cui si ispira, la tradizione in cui si inserisce, la storia di cui fa partecipi, essa forma attraverso le relazioni tra le persone e il loro stile; il dialogo tra le generazioni e l'apporto specifico che ciascuna di esse reca al cammino comune.

L'impostazione democratica dell'associazione contribuisce a far sperimentare il valore della corresponsabilità e a educare al senso delle regole, mentre i dialoghi informali e quello educativo coinvolgono in un clima in cui sperimentare la cultura dell'associazione.

La vita associativa permette un dialogo con la comunità ecclesiale e civile non a partire dai singoli punti di vista, ma dalla convergenza conquistata nel confronto, nella preghiera e nella disciplina democratica.

La vita associativa è luogo di comunione, in cui da credenti, si sperimenta la dimensione fraterna della vita cristiana e la sua esigenza di prossimità e di condivisione. La tensione tra omogeneità e differenza trova la possibilità di mostrare la sua fecondità nel ricorso alla struttura e alla dinamica cristiana: in una associazione di credenti non ci si sceglie, ma ci si accoglie; ci si abitua a considerare l'altro come un dono nella sua originalità  - di temperamento, di sensibilità, di stile di vita, di capacità di dedizione - ad accogliersi, gareggiando nello stimarsi a vicenda; a perdonarsi.
L'associazione è così un'importante scuola di fraternità e un esercizio concreto di vita ecclesiale."

(dal Progetto Formativo dell'ACI - "Perchè sia formato Cristo in voi", pag.20)

Ultimo aggiornamento ( Martedì 26 Ottobre 2010 10:51 )

 


Chiese Aperte

    

Diocesi

Beni Culturali

Educat

Abstract

Donazioni

Banco Alimenti

Bibbia online

Santo oggi

 

Liturgia Ore

Liturgia oggi

Quiz Bibbia
Almanacco CEI